Regione Veneto

Disinfestazione straordinaria contro le zanzare nelle aree dove sono stati registrati casi di West Nile

Pubblicata il 08/08/2022

COMUNICAZIONE URGENTE
PREMESSO che l’Azienda ULSS 6 Euganea ha comunicato, nella mattinata del 08 agosto 2022, a mezzo posta elettronica, al Sindaco e al Settore tecnico del Comune di Battaglia, il manifestarsi di casi di West Nile trasmessa dalla zanzare Culex Pipiens (ZANZARE COMUNE- NON ZANZARA TIGRE), in residenti e domiciliati nel Comune di Battaglia Terme;

VISTE le indicazioni impartite dalla Regione Veneto attraverso i Protocolli Operativi per gestione delle emergenze sanitarie da malattie trasmesse da vettori che dispongono l’effettuazione di interventi adulticidi, larvicidi e di eliminazione dei focolai larvali per un raggio minimo di 200 metri dal luogo dove si sono manifestati i casi di contagio;
IL SINDACO ORDINA
a tutti i residenti, amministratori condominiali, operatori commerciali, gestori di attività produttive, ricreative, sportive e in generale a tutti coloro che abbiano l’effettiva disponibilità di aree aperte in zone prossimali alla rotatoria di via Galzignana, per un raggio di 200 mt comprendente le seguenti vie: viale degli Alpini, via Moheringen, Galzignana, vicolo Galzignana, D. Alighieri, L. Da Vinci, A. Manzoni, M. Buonarroti, G. Galilei, F. Petrarca e A. De Gasperi, dopo valutazione del contesto con il personale dell’Azienda ULSS 6 Euganea e comunque seguendo le indicazioni operative del Protocollo di emergenza:
• di permettere l’accesso degli operatori della ditta incaricata del servizio di disinfestazione, per l’effettuazione dei trattamenti larvicidi, adulticidi e la rimozione dei focolai larvali presenti in area cortiliva privata;
di chiudere le finestre durante le ore di esecuzione del trattamento di disinfestazione adulticida in aree stradali, a partire dalle ore 23.30 del 08/08/2022 e fino al termine delle operazioni previste per le ore 04.00 di notte del 09/08/2022, salvo diverse disposizioni impartite dal personale dell’Az. ULSS n. 6 ; (La popolazione sarà avvisata in serata con altoparlanti da un mezzo della Protezione Civile)

ORDINA INOLTRE
Ai soggetti gestori, responsabili o che ne abbiamo l'effettiva disponibilità, di aree strutturate con sistemi di raccolta delle acque meteoriche (privati cittadini, amministratori condominiali, società che gestiscono le aree di centri commerciali, ecc.) di:
• attenersi a quanto prescritto dagli operatori addetti alla attività di rimozione dei focolai larvali per evitare che tali focolai abbiano a riformarsi;
• affiggere la copia della presente ordinanza negli spazi di ingresso dei corpi scala delle proprie abitazioni;
• evitare l'abbandono definitivo o temporaneo negli spazi aperti pubblici e privati, compresi terrazzi, balconi e lastrici solari, di contenitori di qualsiasi natura e dimensione nei quali possa raccogliersi acqua piovana ed evitare qualsiasi raccolta d'acqua stagnante anche temporanea;
• procedere, ove si tratti di contenitori non abbandonati bensì sotto il controllo di chi ne ha la proprietà o l'uso effettivo, allo svuotamento dell'eventuale acqua in essi contenuta e alla loro sistemazione in modo da evitare accumuli d’acqua a seguito di pioggia; diversamente,
procedere alla loro chiusura mediante rete zanzariera o coperchio a tenuta o allo svuotamento settimanale sul terreno, evitando l'immissione dell'acqua nei tombini;
• trattare l'acqua presente in tombini, griglie di scarico, pozzetti di raccolta delle acque meteoriche, presenti negli spazi di proprietà privata, ricorrendo a prodotti di sicura efficacia larvicida reperibili presso consorzi agrari, home garden ecc...
• tenere sgombri i cortili e le aree aperte da erbacce da sterpi e rifiuti di ogni genere e sistemarli in modo da evitare il ristagno delle acque meteoriche o di qualsiasi altra provenienza;
• provvedere nei cortili e nei terreni scoperti dei centri abitati, e nelle aree ad essi confinanti incolte od improduttive, al taglio periodico dell'erba onde impedire l'annidamento di adulti di zanzara;
• svuotare le piscine non in esercizio e le fontane o eseguirvi adeguati trattamenti larvicidi;
• sistemare tutti i contenitori e altri materiali (es. teli di plastica) in modo da evitare la formazione di raccolte d'acqua;
In caso di pioggia:
• chiudere appropriatamente e stabilmente con coperchi a tenuta gli eventuali serbatoi d'acqua;
• stoccare i copertoni, dopo averli svuotati di eventuali raccolte d'acqua al loro interno, al coperto o in contenitori dotati di coperchio o, se all’aperto, proteggerli con teli impermeabili in
modo tale da evitare raccolte d'acqua sui teli stessi;

Precauzioni da adottare:
• prima del trattamento adulticida nei giorni e orari sopraindicati: raccogliere la verdura e la frutta degli orti pronta al consumo o proteggere le piante con teli di plastica in modo che non sia direttamente investita dal prodotto insetticida;
• a tutela degli insetti pronubi, coprire con teli in plastica eventuali fioriture in corso;
• tenere al chiuso gli animali domestici e proteggere i loro ricoveri e suppellettili (ciotole, abbeveratoi, ecc.) con teli di plastica;
• durante il trattamento adulticida nei giorni e orari sopraindicati: restare al chiuso con finestre e porte ben chiuse e sospendere il funzionamento di impianti di ricambio d'aria;
In seguito al trattamento si raccomanda di:
• procedere, con uso di guanti lavabili o a perdere, alla pulizia con acqua e sapone di mobili, suppellettili e giochi dei bambini lasciati all'esterno e che siano stati esposti al trattamento;
• in caso di contatto accidentale con il prodotto insetticida lavare abbondantemente la parte interessata con acqua e sapone.;

In allegato l'Ordinanza completa.

Allegati

Nome Dimensione
Allegato Ordinanza_19.pdf 633.2 KB

Categorie AVVISI

Facebook Twitter
torna all'inizio del contenuto