Regione Veneto

Emergenza COVID-19 -Aggiornamento-

Pubblicata il 29/12/2021

Questo è il mio ultimo aggiornamento per l’anno 2021; riprenderò ad aggiornarVi nella prima settimana dell’anno nuovo.
 
Nel portale gestito dall’Azienda ULSS6 Euganea, oggi per Battaglia Terme i casi positivi al Covid-19 sono indicati in n. 13 (tredici), cui aggiungere altre 10 (dieci) persone in isolamento domiciliare per contatto stretto; nessuno in degenza ospedaliera.
Formulo a tutte le persone malate gli auguri di guarire perfettamente; mi conforta vedere che per alcune di loro è previsto già domani il termine della quarantena.
Ricordo che per ogni necessità il Comune (tel.049.525162) si mette a disposizione.
 
Ricordo anche che il Veneto è tutt’ora in zona GIALLA e questo comporta l’obbligo di utilizzare la mascherina anche all’aperto. Purtroppo il virus continua a circolare molto velocemente, sembra che questa “variante Omicron” sia di maggiore diffusione e di più breve incubazione. Nelle persone vaccinate, che pure possono essere contagiate, sembra risolversi in un raffreddore simile all’influenza. Ma non vorrei essere frainteso, non sto dicendo che si tratta di un banale raffreddore, sto dicendo che in chi è vaccinato con il ciclo completo (meglio se anche con la terza dose) il contagio sembra comportare lievi sintomi simili a quelli di una influenza di stagione.
 
La situazione negli ospedali non è drammatica come l’anno scorso di questi tempi, ma non è neanche tranquilla. A ritmo costante stanno aumentando i ricoveri in area medica e pure quelli in terapia intensiva; nella prima settimana di gennaio 2022 sarà fatta la valutazione per comprendere se il Veneto può rimanere in zona GIALLA o se si va verso la zona ARANCIONE, che comporta maggiori restrizioni.
 
Nel frattempo il nostro Ospedale di riferimento in Bassa Padovana, il Madre Teresa di Calcutta (Schiavonia) è tornato ad essere Covid-hospital, quindi sospendendo le normali prestazioni mediche e chirurgiche. Il Pronto Soccorso è ora ridimensionato in PPI – Punto di primo intervento; sono ad oggi garantiti i servizi Dialisi, Oncologico, Punto nascite e Psichiatria.
Spero vivamente che le scelte regionali cambino su questo nostro presidio ospedaliero e che si comprenda che non può una zona vasta come la Bassa Padovana (44 Comuni e 180.000 residenti) essere privata dell’unico ospedale presente.
 
Mi avvio a concludere. Vi esorto ad accedere alle campagne vaccinali, unico argine al dilagare del virus. Prenotatevi on-line oppure chiedete aiuto ai vostri Medici di Medicina Generale ed ai Pediatri di Libera scelta.
 
Vi chiedo di perdonare la mia insistenza nel ricordare:
  1. che occorre indossare la mascherina sia al chiuso che all’aperto; meglio se al chiuso si usa la FFP2 piuttosto che la “chirurgica” (siamo diventati tutti esperti…);
  2. che è bene mantenere tra le persone il distanziamento di almeno un metro;
  3. di evitare le strette di mano e gli abbracci;
  4. di lavarsi frequentemente e con cura  le mani.
 
Un caro saluto a tutti/e e i miei migliori auguri di buon 2022, in salute, serenità ed anche un po’ di soldini da spendere nei negozi di vicinato e non con le vendite on-line, che distruggono il commercio locale ed inquinano!
 
#iomivaccino     #distantiMaUniti       #insiemecelafaremo
 
BUON ANNO NUOVO!
 
 
 
IL SINDACO
Massimo Momolo

Categorie AVVISI

Facebook Twitter
torna all'inizio del contenuto